Comunicazione cessione di fabbricato - Comune di Dosolo

guida ai servizi - Comune di Dosolo

Comunicazione cessione di fabbricato

Responsabile del procedimento: Rondelli Fabia
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Anagrafe

  • Responsabile dell'ufficio: Responsabile Area: dott.ssa Borghi Roberta
  • Contatti:
    TELEFONO: 0375-899921 FAX: 0375-899027 EMAIL: servizidemografici@comune.dosolo.mn.it PEC: segreteria.comune.dosolo@pec.regione.lombardia.it
  • Operatori: Rondelli Fabia - Ardenghi Elisa
  • Orari: Lunedì,Martedi, Venerdi, Sabato dalle ore 09.00 alle ora 12.30 - Mercoledi e Giovedi dalle ore 11 alle 13
Cos'è: Chiunque, persona fisica o giuridica, pubblica o privata, ceda ad altri, a qualunque titolo e per un periodo superiore ad un mese, l’uso esclusivo di un fabbricato o di parte di esso, qualunque ne siano il tipo e le condizioni ( fabbricati civili, commerciali, industriali, urbani o rustici, integri o semidistrutti, ultimati o in costruzione, ecc.) ed a qualunque uso ( abitazione, negozio, ufficio, garage, capannone ecc.) essi siano destinati o di fatto adibiti.
La comunicazione deve essere presentata anche nel caso di:
- cessione dell’immobile a qualunque titolo, ad uso esclusivo, a parenti stretti, incluso subentro per decesso dell’intestatario
- cessionario che si trasferisce altrove lasciando il godimento esclusivo dell’immobile ai conviventi (tra cui individua il nuovo cessionario)
-immobile acquistato e poi ceduto a terzi a qualsiasi titolo : occorre presentare due denunce, una da parte del venditore e l’altra da parte dell’acquirente cessionario.
Se il cessionario è cittadino extracomunitario con godimento esclusivo dell'immobile occorre presentare anche la dichiarazione di ospitalità ex art. 7 D.Lgs. 286/98.

A chi è destinato: Chiunque ceda a un cittadino italiano o extracomunitario, a qualunque titolo, e per un periodo superiore ad un mese, l’uso esclusivo di un fabbricato o di parte di esso, qualunque ne siano il tipo e le condizioni ( fabbricati civili, commerciali, industriali, urbani o rustici, integri o semidistrutti, ultimati o in costruzione, ecc.) ed a qualunque uso ( abitazione, negozio, ufficio, garage, capannone ecc.), ha l'obbligo di Comunicare al Comune la cessione del fabbricato.
Modalità di Attivazione: A Domanda
Come si richiede : Comunicare al Comune la cessione del fabbricato su apposito modello ( in allegato ), che va presentato in due copie, firmate in originale.
La comunicazione può essere effettuata anche a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento.
Se il cessionario è cittadino extracomunitario con godimento esclusivo dell'immobile occorre presentare anche la dichiarazione di ospitalità ex art. 7 D.Lgs. 286/98 .

Se la comunicazione non è firmata davanti al dipendente addetto a riceverla, occorre una fotocopia di documento in corso di validità di chi ha firmato la comunicazione.
Tempi: La comunicazione va effettuata entro 48 ore dalla consegna dell'immobile.
Documentazione rilasciata: Ricevuta di avvenuta consegna della comunicazione all' URP
Validità documentazione rilasciata: La cessione di fabbricato è valida per il periodo di tempo di cessione del fabbricato
Spese a carico dell'utente: Nessuna
Riferimenti legislativi (Normativa): Art. 12 D.L. 59/1978 convertito in L. 191/1978
Note: Cessione di un unico immobile a più persone: occorre presentare la comunicazione in duplice copia per ogni cessionario. Qualora i cedenti fossero più di uno, i nominativi di questi si riporteranno sul retro del modello. Nel caso di ditte, si indicano la denominazione e la ragione sociale della ditta, ma devono comparire negli appositi spazi i dati anagrafici completi dei legali rappresentanti o titolari di esse, compresa la residenza anagrafica ( non il domicilio). SOGGETTI ESONERATI: 1. Cittadino italiano che ospita nella propria abitazione un cittadino italiano, inclusi dunque i parenti 2. chi rinnova un contratto di locazione 3. gli esercenti attività sottoposte a licenza di polizia ( alberghi, pensioni, locande, affittacamere, complessi ricettivi, ospedali, case di cura ecc) 4. titolare o legale rappresentante di una ditta che cede a se stesso 5. chi ospita un cittadino extracomunitario, anche se minore, all’interno della propria abitazione. In questo caso è sufficiente presentare la dichiarazione di ospitalità art. 7 D. Lgs. 286 25-7-1998 )
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (193 valutazioni)