MISURE RESTRITTIVE PER CONTENIMENTO CONTAGIO DA CORONAVIRUS - Comune di Dosolo

archivio notizie - Comune di Dosolo

MISURE RESTRITTIVE PER CONTENIMENTO CONTAGIO DA CORONAVIRUS

A seguito dell’uscita del Dpcm del 08 marzo, insieme all’amministrazione comunale abbiamo deciso di riassumere le principali misure che riguardano il nostro Comune di Dosolo.

Le attuali misure sono più restrittive delle precedenti, ne siamo tutti ben consapevoli, tuttavia vi richiamo al senso di responsabilità perché queste misure vengano adottate da tutti, con la massima serietà.

Ognuno nel suo piccolo è chiamato a fare la sua parte.

 

 

DPCM 08 marzo
Note applicative sul Comune di Dosolo
(da oggi 8 marzo fino al 3 aprile compreso)

 

 

TERRITORIO

 

-Evitare ogni spostamento delle persone fisiche, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute;

 

In caso di spostamenti dovuti,  compilare il modello di autodichiarazione  scaricabile a questo link.

 

Per le esigenze lavorative è possibile far produrre una dichiarazione dal datore di lavoro, allegando copia del contratto di lavoro.

Per le esigenze per motivi di salute consigliamo di avere con sè copia dei certificati medici o prenotazioni.

 

PER I SOGGETTI IN QUARANTENA, DIVIETO ASSOLUTO DI MOBILITA’ DALLA PROPRIA ABITAZIONE

 

 

-sospesi i servizi educativi delle scuole di ogni ordine e grado ed il servizio doposcuola;

 

-accesso alla sede municipale limitato agli atti urgenti, o previo appuntamento - tel 037589573;

 

-sospensione delle attività della biblioteca comunale Siro De Padova, del cinema comunale di Dosolo e del Teatro Sociale di Villastrada;

 

-sospensione manifestazioni pubbliche o private organizzate presso locali chiusi ma aperti al pubblico, e sospensione delle attività dei centri ricreativi ( Acli e ARCI )

 

-sospensione delle cerimonie civili e religiose ( compresi i funerali );

-chiusura degli accessi presso la casa di riposo Fondazione Ulderico Sabbadini e sospensione attività centro diurno;

 

 

COMMERCIO

 

-bar e ristoranti aperti dalle 06.00 alle 18.00 con obbligo di distanza tra gli avventori di almeno un metro ( sanzione sospensione attività );

 

-attività commerciali, diverse da bar e ristoranti, consentite a condizione che il gestore garantisca ingressi contingentati, evitando assembramenti, ed il rispetto della distanza di almeno un metro tra i clienti ( sanzione sospensione attività );

 

SPORT


-sospesi eventi e competizioni sportive, sospesi gli allenamenti degli sport non professionistici;

 

-sospensione attività delle palestre.

 

 

 

📍Sul sito di Regione Lombardia il DPCM 08 marzo completo.

 

Per quanto non trattato rimandiamo ai necessari chiarimenti degli enti sovracomunali.

 

⚠️   Chiediamo la massima collaborazione da parte di tutti i soggetti interessati.

Sarà cura degli organi di controllo verificare il rispetto delle misure adottate nel Decreto.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (50 valutazioni)