MISURE  ADOTTATE - Comune di Dosolo

CITTADINI E IMPRESE | CORONAVIRUS Covid-19 | MISURE  ADOTTATE - Comune di Dosolo

 

 

 MISURE  ADOTTATE 

Aggiornamenti sulle norme adottate a livello nazionale, regionale e locale

Bandi e misure finanziarie per aiutare cittadini e imprese

 

Martedi 18 Maggio 2021

🔴 CRONO-PROGRAMMA RIAPERTURE 🔴

Alla luce del miglioramento dei dati è stato emesso il Decreto-legge 18 maggio 2021, n. 65  che introduce nuove misure per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali, nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19.

Ecco nel dettaglio le misure previste :

18 MAGGIO - Scatta il posticipo del coprifuoco, che passa dalle 22 alle 23.

22 MAGGIO - Riaprono i centri commerciali, i mercati le gallerie e i parchi commerciali nel fine settimana e riaprono anche gli impianti di risalita nelle località di montagna.

24 MAGGIO - Riaprono le palestre.

1 GIUGNO - Si potrà consumare al bancone del bar o pranzare e cenare fuori anche nei locali al chiuso. Possibile inoltre, tornate ad assistere ad una competizione sportiva all'aperto, con una capienza non superiore al 25% di quella consentita dall'impianto e comunque non superiore alle mille persone.

7 GIUGNO - Il coprifuoco viene posticipato di un'altra ora: si deve rientrare a casa entro la mezzanotte.

15 GIUGNO - Tornano le feste di matrimonio ma per partecipare servirà il green pass, vale a dire il certificato di avvenuta vaccinazione, di guarigione o un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti.

Sarà il Cts a definire il numero massimo di partecipanti per gli eventi all'aperto e per quelli al chiuso. Ripartono anche le fiere con la presenza di pubblico, i parchi tematici (che in base al vecchio decreto dovevano riaprire il 1 luglio) i convegni e i congressi

21 GIUGNO - Sparisce il coprifuoco

1 LUGLIO - Riaprono le piscine al chiuso, i centri termali, le sale giochi, bingo e casinò, i centri ricreativi e sociali, i corsi di formazione pubblici e privati. Sarà anche questa la data in cui si potrà tornare ad assistere ad una competizione sportiva al chiuso: la capienza sarà limitata al 25% del totale e comunque non potranno esserci più di 500 spettatori. Il 1 luglio è anche la data di ripartenza dei congressi ma si sta ragionando di anticiparla al 15 di giugno con il green pass.

 

lUNEDI 26 Aprile 2021

🟡 REGIONE LOMBARDIA IN ZONA GIALLA CON NUOVE REGOLE 🟡

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della salute Roberto Speranza, ha approvato il 22 aprile il Decreto-Legge n. 52 che introduce misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali, nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19.

Il decreto prevede la proroga fino al 31 luglio 2021 dello stato d’emergenza connesso all’emergenza sanitaria in atto.

Il testo delinea il cronoprogramma relativo alla progressiva eliminazione delle restrizioni rese necessarie per limitare il contagio da virus SARS-CoV-2, alla luce dei dati scientifici sull’epidemia e dell’andamento della campagna di vaccinazione, ed introduce dal 26 aprile alcune importanti novità per le zone gialle tra cui:

  • la possibilità di spostarsi da/verso altre regioni collocate in zona gialla o bianca,
  • l’incremento della percentuale di studenti che svolgono attività in presenza nelle scuole secondarie di secondo grado (scuole superiori),
  • la riapertura dei ristoranti, anche a cena, inizialmente solo all’aperto,
  • la riapertura, oltre che dei musei, anche dei cinema e dei teatri.

Il decreto prevede inoltre l'introduzione della certificazione verde per gli spostamenti da/verso zone rosse o arancioni.


In base all’Ordinanza del Ministro della Salute del 23 aprile 2021, da lunedì 26 aprile la Lombardia passa in “zona gialla”. Entrano pertanto in vigore su tutto il territorio regionale le disposizioni previste per tale fascia dal Decreto-Legge n. 52 nonché, per tutto quanto non diversamente disposto da tale decreto, le prescrizioni contenute nel DPCM del 2 marzo 2021.

Per scoprire tutte le misure e i servizi attivati da Regione Lombardia per affrontare l’emergenza Coronavirus vai alla pagina dedicata.

 

Sabato 10 Aprile 2021

🟠 REGIONE LOMBARDIA IN ZONA ARANCIONE da LUNEDÌ 12 APRILE 🟠

 

🚗 SPOSTAMENTI

🚫 In zona arancione è consentito spostarsi all'interno del proprio comune di residenza, ma non è consentito spostarsi al di fuori di esso.

✅ Muoversi è consentito dalle ore 05 alle 22, l'orario in cui non vige il coprifuoco.

Unica deroga: per i comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti, gli spostamenti sono consentiti per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.

💆🏻CURA DELLA PERSONA

✅PARRUCCHIERI E ESTETISTI RIAPRONO.

🍴BAR E RISTORANTI

Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22:00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dal codice ATECO 56.3 (BAR E SIMILI) l'asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18:00.

📚SCUOLE

✅SECONDE E TERZE MEDIE TORNANO IN PRESENZA.

🛍CENTRI COMMERCIALI

Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali dei centri commerciali, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, lavanderie e tintorie, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie.

🚴🏻‍♀️SPORT

Consentiti a livello agonistico di preminente interesse nazionale per sport individuali o di squadra organizzati da federazioni sportive nazionali, all'interno di impianti sportivi all'aperto o al chiuso, ma senza pubblico. Allenamenti di questi sport individuali o di squadra consentiti a porte chiuse se i partecipanti tesserati nelle rispettive federazioni sportive nazionali.

✅Sempre consentita attività motoria e sportiva anche fuori dal proprio Comune.

Maggiori informazioni sulla nuova ordinanza regionale al link https://www.regione.lombardia.it/.../HP/coronavirus/misure

 

Giovedi 1 Aprile 2021

il Decreto Legge 1° aprile 2021, n.44 ha disposto l’applicazione di misure restrittive per il contenimento del contagio da COVID-19.

 

Sabato 13 Marzo 2021

In base all’Ordinanza del Ministro della Salute del 12 marzo 2021, da lunedì 15 marzo la Lombardia è collocata in “ZONA ROSSA” per un periodo di 15 giorni.   

Consulta le principali misure ed il modello di AUTODICHIARAZIONE per gli spostamenti consentiti.

 

Emesso il Decreto Legge n. 30 del 13 marzo 2021 che individua ulteriori misure in considerazione della maggiore diffusività del virus e delle sue varianti, oltre a misure specifiche valide durante il periodo pasquale. Nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021, fatta eccezione per le Regioni o Province autonome collocate in “zona bianca”, le disposizioni previste per la zona rossa si applicheranno su tutto il territorio nazionale.

Il Decreto Legge entra in vigore dal 15 marzo e resterà efficace fino al 6 aprile.

 

Sabato 6 Marzo 2021

 

NUOVO DPCM  VALIDO DAL 6 MARZO AL 6 APRILE 2021

Il Presidente del Consiglio ha firmato il nuovo DPCM del 2 Marzo, in vigore da oggi 6 Marzo.

Rimane di competenza del Ministero della Salute la definizione del colore delle aree  e di Regione Lombardia l'eventuali ulteriori restrizioni emesse con ordinanza.

Di seguito le principali novità del DPCM:

SPOSTAMENTI TRA REGIONI

⚪️🟡🟠🔴 Rimane il divieto di spostamento tra le Regioni fino al 27 marzo, anche se si trovano in fascia gialla o bianca.

Si può uscire dalla propria Regione soltanto per motivi di lavoro, salute e necessità per i quali potrà essere richiesto il modulo di autocertificazione.

🟠A chi vive in un comune che ha fino a 5.000 abitanti è comunque consentito spostarsi, tra le ore 5 e le 22, entro 30km dal confine del proprio comune, evitando il capoluogo di provincia.

⚠️Rimane VIETATO ogni spostamento nei comuni della provincia di Reggio Emilia, come previsto dall’ordinanza di Regione Emilia-Romagna.

COPRIFUOCO

🟡🟠🔴 Rimane in tutte la fasce dalle ore 22 alle 5.

⚪️ In quella bianca può essere ridotto.

SECONDE CASE

🟡🟠 per chi vive in zona gialla o arancione è consentito recarsi nelle seconde case che si trovano in zona gialla o arancione (anche se in altra Regione) ma solo al nucleo familiare del proprietario e soltanto se la casa non è abitata da altre persone.

🟠🟠🔴 Se la seconda casa è in zona arancione rafforzato o rossa è vietato lo spostamento. Chi vive in zona arancione rafforzato o rossa non può andare nelle seconde case anche se si trovano in fascia bianca, gialla o arancione.

VISITE A PARENTI E AMICI

🟡🟠 Lo spostamento è consentito in zona gialla entro la Regione e in zona arancione entro il comune, una sola volta, nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, portando con sé figli minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti conviventi.

🔴 Spostamento vietato in zona rossa.

SERVIZI ALLA PERSONA

🔴 In zona rossa chiusi parrucchieri, barbieri e centri estetici.

🟡🟠 Aperti in zona gialla e arancione.

SCUOLE

🔴 Tutte chiuse in zona rossa, comprese scuole primarie, dell'infanzia e nidi.

🟠🟠 In caso di arancione rafforzato scuole chiuse e didattica a distanza al 100%. Asili nido restano aperti.

🟡🟠 In zona gialla e arancione la didattica è in presenza per gli alunni dell'infanzia, delle elementari e delle medie, invece per quelli delle superiori è prevista la didattica in presenza almeno al 50% e fino ad un massimo del 75%.

MUSEI E MOSTRE

🟡 Nelle zone gialle si conferma la possibilità per i musei di aprire nei giorni infrasettimanali, garantendo un afflusso controllato.

Dal 27 marzo, sempre nelle zone gialle, è prevista l’apertura anche il sabato e nei giorni festivi.

CINEMA E TEATRI

🟡 Dal 27 marzo, nelle zone gialle si prevede la possibilità di riaprire teatri e cinema, con posti a sedere preassegnati, nel rispetto delle norme di distanziamento. La capienza non potrà superare il 25% di quella massima, fino a 400 spettatori all’aperto e 200 al chiuso per ogni sala.

Per le ATTIVITÀ COMMERCIALI, DELLA RISTORAZIONE, SPORTIVE, CIRCOLI E SALE DA BALLO rimangono le stesse regole del dPCM precedente.

Clicca sul link qui sotto per ulteriori informazioni riguardanti la nostra regione: https://www.regione.lombardia.it/.../HP/coronavirus/misure

 

Giovedi 4 marzo 2021

🟠⚠️Nuova Ordinanza regionale n. 714 a decorrere dal 5 marzo fino al 14 marzo, ZONA ARANCIONE RAFFORZATA su tutta la Lombardia.

Con la presente, cessano di avere effetto le precedenti ordinanze.

In particolare si prevede:

🚫 la sospensione della didattica in presenza per tutte le classi delle scuole elementari, scuole medie, scuole secondarie di secondo grado e istituzioni formative professionali. Sono inoltre sospese anche le scuole dell’infanzia.

Tra le altre disposizioni introdotte dall’Ordinanza, si evidenziano:

🚫il divieto di recarsi presso le cosiddette “seconde case” e verso le abitazioni private abitate,

🛒l’accesso alle attività commerciali limitato ad un solo componente per nucleo familiare,

🚫il divieto di utilizzare le aree attrezzate per gioco e sport all’interno di parchi, ville e giardini pubblici, fatta eccezione per le persone affette da disabilità,

😷l’obbligo di indossare mascherine chirurgiche o presidi analoghi di protezione delle vie respiratorie sui mezzi di trasporto pubblici.

 

Mercoledi 3 marzo 2021

Con l'ordinanza del Ministero della Salute del 1 Marzo, Regione Lombardia torna in ZONA ARANCIONE.

Successivamente il Presidente della Regione Lombardia ha emesso   l’Ordinanza regionale n. 711  che stabilisce per alcuni Comuni la ZONA ARANCIONE RAFFORZATA.

Misura valida anche nel Comune di Dosolo da mercoledì 3 marzo al 10 marzo.

Le misure coinvolgono anche i comuni mantovani di Asola, Casalmoro, Casaloldo, Castel Goffredo, Castiglione delle Stiviere, Commessaggio, Gazzuolo, Gonzaga, Medole, Moglia, Pegognaga, Pomponesco, Quistello, San Benedetto Po, San Giacomo Delle Segnate, Suzzara, Viadana.

Tutte le informazioni utili al link:

https://www.regione.lombardia.it/.../HP/coronavirus/misure

 

Sabato 13 Febbraio 2021

⚠️  AVVIO CAMPAGNA VACCINALE ANTI COVID ULTRAOTTANTENNI  ⚠️

💉 Da lunedì 15 febbraio i cittadini lombardi che hanno più di 80 anni (comprese le persone nate nel 1941) potranno aderire alla vaccinazione anti-covid collegandosi alla piattaforma internet dedicata, muniti di Tessera sanitaria - Carta Nazionale dei Servizi e il numero di cellulare.

💻 La piattaforma per aderire alla vaccinazione anti covid-19, è attiva a partire dal 15 febbraio, è www.vaccinazionicovid.servizirl.it

✅ La richiesta può essere presentata anche dai familiari o da altra persona che si prende cura del soggetto da vaccinare. È importante avere a portata di mano i dati di cui sopra, oltre che quelli identificativi della persona.

✅ In alternativa possono fornire supporto per l'inserimento dei dati il Medico di Medicina Generale o la farmacia di fiducia.

❗In fase di prenotazione, per verificare che il numero di cellulare inserito sia corretto, il sistema invia all'utente un SMS con un codice di verifica per la validazione. È necessario esprimere la volontà di aderire alla campagna vaccinale Covid-19. Al termine della procedura verrà generata una ricevuta contenente il numero della richiesta di adesione.

‼️Successivamente alla fase di adesione, il cittadino riceverà un SMS in cui vengono fornite le indicazioni dell'appuntamento ( al momento non è prevista la possibilità di modificare data, ora e luogo della somministrazione). Qualche ora prima della vaccinazione un SMS ricorda al cittadino l'appuntamento fissato.

Per ottenere una migliore protezione dal coronavirus occorrono due dosi di vaccino. L'appuntamento per la seconda dose viene fissato contestualmente alla somministrazione della prima dose.

☎️ Per informazioni, da oggi, sabato 13 febbraio, sarà abilitato il numero verde 800894545.

📅 Le somministrazioni del vaccino per gli over 80 cominceranno a partire dal 18 febbraio 2021.

 

Sabato 30 Gennaio 2021

Con la nuova Ordinanza del Ministero della Salute, la Lombardia è in Google (Android 11) ZONA GIALLA Google (Android 11)


Ecco cosa cambia a partire da lunedì 1 febbraio:

SPOSTAMENTI
🚫 Vietato circolare dalle 22 alle 5 e spostarsi in altre Regioni,
salvo comprovati motivi di lavoro, necessità o salute.
 
➡️Consentito circolare dalle 5 alle 22 nella stessa Regione.
Consentita una sola visita al giorno a casa di parenti o amici,
in massimo 2 persone più figli minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti conviventi. Rientro alla residenza, domicilio o abitazione sempre consentito.

ATTIVITÀ DI RISTORAZIONE
🍽️ Riaprono dalle 5 alle 18 le attività dei servizi di ristorazione. Consumo al tavolo per massimo 4 persone, salvo conviventi. Consegna a domicilio sempre senza restrizioni, asporto fino alle 18 per i bar senza cucina e fino alle 22 le altre attività. Resta valido il divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze. 

ATTIVITÀ COMMERCIALI
🏪 Aperti tutti gli esercizi commerciali senza restrizioni. Nei giorni festivi e prefestivi rimangono chiuse le attività all’interno dei centri commerciali, mercati coperti e affini, tranne quelle deputate alla vendita di specifiche categorie merceologiche.

🎭 ATTIVITÀ CULTURALI
Riaprono mostre, musei e centri culturali dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi, con ingressi contingentati nel rispetto del distanziamento e delle altre misure di prevenzione. Resta confermata la chiusura di sale teatrali, da concerto e cinematografiche. 

🏫SCUOLA
In presenza medie, elementari, scuole d’infanzia e gli studenti degli istituti superiori per almeno il 50%.
 
➡️ Per maggiori informazioni sulle misure in vigore e le attività di cui resta confermata la sospensione vai qui: http://reglomb.it/8tVK50Cx2RW

 

Sabato 23 Gennaio 2021

Con la nuova ordinanza del Ministero della Salute, Regione Lombardia torna in 🟠 ZONA ARANCIONE 🟠.

Ecco cosa cambia e le principali misure che saranno valide a partire da domani, 24 gennaio:

SPOSTAMENTI

🚫  Vietati gli spostamenti tra Regioni e verso un Comune diverso da quello di residenza/domicilio/abitazione tranne che per ragioni di salute, lavoro, necessità

➡️  Dalle 5 alle 22 resta consentito spostarsi una sola volta al giorno verso una sola abitazione privata all’interno del Comune, fino a due persone e a figli minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti con essi conviventi

➡️  Consentiti gli spostamenti dai Comuni con meno di 5 mila abitanti, entro i 30 km. Vietati gli spostamenti verso i capoluoghi di provincia

RISTORAZIONE

🍽️  Restano sospese tutte le attività legate alla ristorazione, asporto consentito fino alle 18 per bar senza cucina e fino alle 22 le altre attività, con divieto di consumazione nelle vicinanze

ATTIVITÀ COMMERCIALI

🏪 Aperti tutti gli esercizi commerciali senza restrizioni.

🚫 Nei giorni festivi e prefestivi rimangono chiuse le attività all’interno dei centri commerciali, mercati coperti e affini, tranne quelle deputate alla vendita di specifiche categorie merceologiche

SCUOLA

👩🏻‍🏫  In presenza medie, elementari e scuole d’infanzia.

Tornano in aula anche gli studenti degli istituti superiori, presenza almeno al 50%

👉  Per maggiori informazioni sulle misure in vigore e le attività di cui resta confermata la sospensione vai qui: http://reglomb.it/8tVK50Cx2RW

 

Venerdi 22 Gennaio 2021

PUBBLICAZIONE GRADUATORIA BUONI SPESA COMUNALI PER EMERGENZA CORONAVIRUS

Graduatoria delle n. 42 istanze presentate dal 16 Dicembre 2020 al 5 Gennaio 2021 ed istruzioni di come ottenere/usare i buoni.

 

Sabato 16 Gennaio 2021

NUOVO DPCM 14 GENNAIO 2021 

Disposizioni in vigore dal 16 gennaio 2021 e efficaci sino al 5 marzo 2021, salvo eventuale nuova classificazione della zona.

🔴L’ordinanza del Ministero della Salute colloca la Lombardia in zona rossa dal 17 al 31 gennaio.

Queste le misure disposte dal nuovo dPCM in sintesi:

🚙SPOSTAMENTI:

✖️ è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalla regione e all’interno del territorio regionale, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

✔️ sono comunque consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza nei limiti in cui la stessa è consentita.

✔️ è consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Il transito sui territori in Zona Rossa è consentito qualora necessario a raggiungere ulteriori territori non soggetti a restrizioni negli spostamenti.

✔️ lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata è consentito, nell’ambito del territorio comunale, una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 5:00 e le ore 22:00, e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.

‼️ Per i comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti, gli spostamenti sono consentiti per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.     Stamane tale norma è stata condivisa con la Sindaca del Comune di Guastalla che, con nota interna alla Polizia Municipale Bassa Reggiana  ha esplicitato che spostamenti verso i Comuni della Bassa Reggiana, per i motivi indicati sopra, siano da ritenersi consentiti chiarendo le incomprensioni che si sono create nei giorni passati.

Modulo di autodichiarazione che potrà essere esibito durante i controlli di polizia a giustificazione degli spostamenti nelle regioni che adottano nelle quali sono in vigore ordinanze che impongono limitazioni agli spostamenti di persone nei rispettivi ambiti territoriali.

L'autodichiarazione è anche in possesso degli operatori di polizia e può essere compilata al momento del controllo.

 

🛍COMMERCIO AL DETTAGLIO

✖️ sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell’allegato 23 sia negli esercizi di vicinato sia nelle medie e grandi strutture di vendita, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l'accesso alle sole predette attività e ferme restando le chiusure nei giorni festivi e prefestivi.

✖️sono chiusi i mercati indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici.

✔️ restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie;

💇SERVIZI ALLA PERSONA

✔️restano aperti parrucchieri e barbieri, lavanderie e tintorie;

✖️sono chiusi centri estetici.

👨‍🍳 SERVIZI RISTORAZIONE

✖️ sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale a condizione che vengano rispettati i protocolli o le linee guida diretti a prevenire o contenere il contagio.

✔️ resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 22,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

‼️ per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dai codici ATECO 56.3 (Bar e altri esercizi simili senza cucina) e 47.25 (Commercio al dettaglio di bevande in esercizi specializzati) l’asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18:00.

✔️ restano comunque aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, gli itinerari europei E45 e E55, negli ospedali, negli aeroporti, nei porti e negli interporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro;

🏐🎭 PALESTRE, PISCINE, CENTRI BENESSERE E TERMALI

✖️ tutte le attività previste dall’articolo 1, comma 10, lettere f) e g), anche svolte nei centri sportivi all’aperto, sono sospese: palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza e per le attività riabilitative o terapeutiche.

✖️ sono altresì sospesi tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva;

🏃‍♂️ATTIVITA’ MOTORIA E SPORTIVA

✖️ è consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie; è altresì consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all’aperto e in forma individuale;

📒SCUOLA

✔️ svolgimento in presenza della scuola dell’infanzia, della scuola primaria, dei servizi educativi per l’infanzia e del primo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado,

✔️tutte le altre attività scolastiche e didattiche si svolgono esclusivamente con modalità a distanza. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata;

✖️ è sospesa la frequenza delle attività formative e curriculari delle Università e delle Istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica, fermo in ogni caso il proseguimento di tali attività a distanza.

🎭MOSTRE E LUOGHI DELLA CULTURA

✖️sono sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura

✔️ ad eccezione delle biblioteche dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione e degli archivi, fermo restando il rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza epidemica.

 

Con apposito Decreto Legge n. 2 del 14 gennaio 2021, inoltre, si proroga al 30 aprile 2021 lo stato di emergenza sul territorio nazionale, entro tale termine quindi potranno essere adottate o reiterate le misure finalizzate alla prevenzione del contagio ai sensi dei decreti-legge n. 19 e 33 del 2020.

 

 

Giovedi 7 Gennaio 2021

Pubblicato il DECRETO LEGGE 05 gennaio 2021 n.01 in gazzetta ufficiale.

Di seguito un breve riassunto :

🟡 7-8 gennaio zona gialla rafforzata:

bar e ristoranti aperti 5.00 - 18.00 e asporto fino alle 22.00, negozi aperti, mercati completi, spostamenti liberi con divieto di uscire dalla propria Regione.

🟠 9-10 gennaio zona arancione:

bar e ristoranti solo asporto fino alle 22.00, negozi aperti, mercati completi, nei comuni sopra i 5.000 abitanti spostamenti liberi solo all'interno del proprio Comune, sotto i 5.000 abitanti spostamenti liberi nel raggio di 30 km. (Si attendono nuove FAQ).

❓ dall'11 gennaio:

rivalutazione degli indici con nuova assegnazione del colore alla Regione.

In zona rossa sarà possibile uscire liberamente da casa anche per fare una visita al giorno ad una casa privata nello stesso Comune per i Comuni sopra i 5.000 abitanti e nel raggio di 30 km per i Comuni sotto i 5.000 abitanti.

 

Entro il 05 Gennaio 2021

RACCOLTA DOMANDE BUONI SPESA COMUNALI PER EMERGENZA CORONAVIRUS

 

 

Misure adottate nel corso dell'anno 2020 -> link

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (46 valutazioni)