Benvenuto nel portale del Comune di Dosolo - clicca per andare alla home page

Comune di Dosolo, Piazza Garibaldi, 3, 46030 Dosolo (MN) - Tel. 0375 89573 - Fax 0375 899027 - PEC: segreteria.comune.dosolo@pec.regione.lombardia.it

 
<< ottobre 2017 >>
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 

guida ai servizi

Questo servizio ti permette di consultare tutti i procedimenti pubblicati su questo sito internet e fornisce informazioni su come e dove richiederli, la documentazione necessaria da presentare, le tempistiche ed i costi. Il servizio inoltre ti consente di scaricare e/o stampare direttamente sul tuo computer la modulistica e la documentazione necessaria relativa al procedimento scelto.
La maschera di ricerca ti permette di effettuare ricerche mirate oppure se vuoi vedere tutti i documenti presenti premi soltanto il pulsante di ricerca.

Hai selezionato questo procedimento
DICHIARAZIONE DI MORTE
  • A chi Rivolgersi
  • unità : Stato Civile
  • Responsabile : Rondelli Fabia
  • Orari : dal Lunedì al Sabato dalle ore 09.00 alle ora 12.30
  • Telefono: 0375-899921
  • Fax: 0375-899027
  • E-mail: servizidemografici@comune.dosolo.mn.it
  • Descrizione del Procedimento
  • Cos'è La dichiarazione di morte deve essere fatta entro 24 ore dal decesso all' Ufficiale di Stato Civile del Comune in cui il fatto è accaduto. Al termine viene rilasciato il certificato di morte.
  • Chi può richiederlo La dichiarazione può essere fatta da un familiare, da un convivente con il defunto o da un loro delegato (di solito l'Agenzia di Onoranze Funebri).

    In caso di morte in un ospedale, casa di cura o di riposo, il direttore o chi ne è stato delegato dall' amministrazione deve trasmettere avviso della morte all'Ufficiale dello Stato Civile.
    Anche l'Autorità Giudiziaria o le forze dell'ordine eventualmente intervenute hanno l'obbligo di inviare l'avviso di decesso.
    Non si può procedere a inumazione, tumulazione o cremazione senza l'autorizzazione dell' Ufficiale di Stato Civile.
    In caso di morte violenta la Procura della reppublica deve rilasciare un nulla-osta.


    La richiesta di autorizzazione al trasporto del cadavere dal luogo di morte al luogo di sepoltura deve essere richiesta all' ufficio di Polizia Mortuaria del Comune in cui è avvenuto il decesso.
  • Procedimento: Informazioni
  • Tempi A seguito della dichiarazione di morte è rilasciato immediatamente il certificato di morte.

    L'autorizzazione alla inumazione o tumulazione non può essere rilascita prima che sano trascore 24 ore dal decesso, salvo i casi espressi nei regolamenti speciali.
  • Documentazione rilasciata certificato di morte - autorizzazioni al trasporto e al seppellimento
  • Spese a carico dell'utente   - per la richiesta e l'autorizzazione al trasporto della salma occorrono 2 marche da bollo da 16,00€.
    - per diritti di trasporto funebre (vedere tariffe in vigore)
  • Documenti da presentare   per la dichiarazione di morte:
    - documento d'identità del dichiarante o delega alle onoranze funebri
    - certificato medico di decesso apposito modulo che attesti la causa di morte
    - scheda di morte modello ISTAT compilato dal medico


    Per ottenere il permesso di inumazione, tumulazione, cremazione:
    - certificato di morte del medico necroscopo,che effettua la visita non prima che siano trascorse 15 ore dal decesso
    - nulla-osta del Procuratore della Repubblica in caso di morte violenta.
  • Riferimenti legislativi (Normativa) D.P.R. 396/2000; D.P.R. 285/1990
  • Documenti allegati
    Tariffe cimiteriali - formato pdf - 142 Kb
    Disposizioni in materia di svolgimento dei funerali - formato pdf - 89 Kb
ultimo aggiornamento in data: 03/07/2013
cerca nel sito
motore di ricerca
 
area riservata
area riservata

Comune di Dosolo, Piazza Garibaldi, 3, 46030 Dosolo (MN) - CF 83000130209 / P.IVA 01322060201 - PEC: segreteria.comune.dosolo@pec.regione.lombardia.it


Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl - Copyright © 2017 :

Foto di testata realizzata da Gipsi Massimo